We are making some changes to image storage. You may see missing images in your image library. They are still there, just hidden and will be visible within a few hours. Please be patient. ×

Il Sentiero degli Eroi

Capitolo 1 - PREDA E PREDATORE

ATTO 3° Nel Ventre Oscuro della Terra

4 Tarsakh 1479

SCENA SECONDA
L’eco dello sgocciolio dell’acqua avvolge le sale che procedono nell’oscurità. L’odore di terra bagnata, e il fetore di escrementi, permea l’aria densa di questo dedalo di caverne. La luce naturale, tremula, proviene esclusivamente dal riverbero, sotto il pelo delle pozze d’acqua, delle ampie chiazze di muschio fluorescente. Quando il gruppo oltrepassa uno stretto passaggio, uno squarcio vivo della roccia, si ritrova stretto su di una sporgenza a picco su un’irregolare lago sotterraneo diviso in molte pozze di grandezze differenti che fungono da affluenti. La caverna è piuttosto ampia e costellata da numerose formazioni rocciose, stalattiti e stalagmiti. La sala è semibuia e una lugubre fluorescenza di un verde malevolo vibra nell’aria. Lentamente, aiutati da Tyron e poi Balnazaar, Vidalian e Hadarai iniziano la discesa, seguiti poi dai compagni, sfruttando i pochi appigli fornitivi dalle rocce aguzze. Quando giungono sul fondo l’aria gelida che corre tra le imponenti colonne di pietra calcarea lambisce i volti attoniti, sibilando. Gli stivali affondano incerti nell’acqua stagnante avanzando a passi misurati per oltrepassare la sala centrale della caverna. Piccoli cerchi d’acqua cingono i piedi segno di un eco non lontano proveniente dalla superficie. Uno dopo l’altro, sempre più vicini. Piccoli frammenti di terra precipitano dall’oscurità della volta invisibile della grotta, poi le ombre stesse sembrano contorcersi nel soffitto buio prima che una sagoma sgraziata e deforme piombi sugli atterriti compagni, accompagnata da una pioggia di terra e roccia. Gli oscuri cunicoli che si snodano per decine di Km nel sottosuolo del Luruar, fanno parte della sezione conosciuta come Upperdark e, sono il rifugio di terribili e spaventose creature uscite dagli incubi più inenarrabili, nonché il luogo di caccia prediletto da alcune bande di drow reietti fuggiti al giogo delle loro città fortezza sotterranee. Il senso di spaesamento diviene terrore puro nel cuore degli eroi quando questi realizzano di essere braccati da un predatore sconosciuto. L’inaspettato intervento di un gruppo di razziatori coboldi permette di scampare all’agguato del Signore dell’Alveare Kruthik venuto per vendicarsi sugli invasori del nido. Nei pressi di un complesso di grotte allagate si consuma una strenua lotta contro la gigantesca aberrazione, ma gli umanoidi non sono giunti in soccorso del gruppo…Presi nel mezzo del caos della battaglia i PG si trovano a doversi difendere su due pericolosi fronti.

Comments

Gawen

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.